assemblare pc desktop per giocare senza spendere una fortuna

assemblare pc desktop per giocare senza spendere una fortuna

Assemblare  pc desktop per giocare senza spendere una fortuna

Assemblare pc , iniziamo dalla Storia

Processore Intel i960

Nel 1968 Robert Noyce e Gordon Moore lasciano la Fairchild Semiconductor e fondano la Integrated Electronics Corporation, successivamente abbreviata in Intel Corporation. Il terzo dipendente fu Andrew “Andy” Grove, che diresse l’azienda dal suo arrivo negli anni sessanta fino al suo pensionamento, avvenuto negli anni novanta, facendola diventare una tra le più grandi multinazionali del mondo.

Intel all’inizio produceva componenti per memorie e, durante gli anni settanta, era divenuta leader nella produzione di memorie DRAM, SRAM e ROM. Da quando però nel 1971 Marcian Hoff, Federico Faggin, Stanley Mazor e Masatoshi Shima costruirono il primo microprocessore, l’Intel 4004, gradualmente fino agli anni ottanta la produzione si spostò verso quella dei microprocessori facendo diventare Intel una dei colossi in questo settore.

Nel 1983 toccò al presidente della società, Andy Grove, trasformare la produzione, abbandonando la costruzione di memorie per passare alla produzione di microprocessori. Lo stesso Andy Grove descrisse questa transizione nel libro Only the Paranoid Survive. Un elemento chiave di questo processo fu sicuramente l’8086 che nel 1982 viene scelto per i PC IBM alla condizione (imposta da IBM) di avere una seconda fonte di produzione. La seconda fonte sarà AMD, che con uno scambio di licenze diviene il secondo fornitore di processori 8088 e 8086 per i PC IBM. Il “problema” dei secondi fornitori sarà sempre presente fino all’avvento del Pentium.

Durante gli anni novanta la Intel Architecture Labs (IAL) fu la maggior responsabile delle innovazioni hardware dei personal computer, fra cui il bus PCI, il bus PCI Express, l’Universal Serial Bus (USB) e le prime architetture per server multiprocessori (SMP).

Il controllo totale del mercato dei processori x86 procurò all’Intel negli anni molte cause da parte dell’Antitrust. Attualmente Intel controlla l’85% del mercato dei processori 32-bit, unico suo avversario è la Advanced Micro Devices con cui Intel ha un accordo dal 1976: ognuna delle due major può usare le tecnologie brevettate dal concorrente senza dover richiederne il consenso.

Nel 1993 viene lanciato il Pentium capostipite di una famiglia di successo.

Intel attualmente produce microprocessori, componenti di rete, chipset per motherboard (scheda madre), chip per schede video e molti altri circuiti integrati.

Nel settembre del 2007 la società ha acquisito Havok, sviluppatore noto in ambito software per lo sviluppo dell’omonimo motore fisico utilizzato in più di 150 videogiochi. Nell’ottobre dello stesso anno ha raggiunto un accordo extragiudizionario con Transmeta: la società accusava Intel di aver violato alcune sue proprietà intellettuali. Intel ha pagato 250 milioni di dollari per aver accesso non esclusivo a tutti i brevetti della società. Nel febbraio del 2008 la società è stata citata in giudizio dall’University of Wisconsin-Madison per aver violato il brevetto statunitense 5.781.752 nei processori Core 2.

Nel 2008 crea la Numonyx assieme ad STMicroelectronics e Francisco Partners.

Nel maggio del 2009 riceve una multa da 1.06 miliardi di euro dall’Antitrust europeo per abuso di posizione dominante. Nel novembre 2009 Intel si accorda con AMD a pagare 1,25 miliardi di dollari per ritirare le denunce che AMD le aveva inflitto permettendo ad AMD di risanare parte dei debiti cumulati.

Tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015 è uscita la quinta generazione di processori con architettura Broadwell. Mentre ad agosto 2015 sono usciti i primi processori di sesta generazione l’intel core i5 6600K e l’intel core i7 6700K con la nuova architettura Skylake . Nei mesi successivi sono poi usciti l’intel core i3 e il pentium di sesta generazione.Tutti i processori di sesta generazione sono compatibili con socket LGA 1151

Nel 2015 Intel si è mostrata interessata al mondo dei droni, in particolare alle applicazioni possibili grazie alle camere ad alta definizione di cui sono dotati i droni moderni ed ha avviato una partnership con Qualcomm. La collaborazione ha portato alla creazione delle RealSense Cameras, cioè potenti videocamere in grado di effettuare la scansione di una stanza in pochi secondi ed offrire una esperienza 3D senza precedenti.

Curiosità
Nel celebre sceneggiato di fantascienza A for Andromeda, prodotto dalla BBC nel 1961, scritto da Fred Hoyle con la collaborazione di John Elliot, un colosso privato interessato a un immaginario computer alieno si chiama, per pura coincidenza, Intel.

alcune caratteristiche dei processori di sesta generazione.

Intel Core i5-6400 nome in codice ► Skylake ◄ data di lancio Q3-2015:

► dove [5] sta per fascia media, [6] sta per 6° generazione (architettura Skylake), [400] sta per codice CPU (più è alto meglio è);
► 4 core (sono i nuclei di processori fisici montati sullo stesso package);
► 4 thread (nelle architetture multi-processore i thread vengono eseguiti contemporaneamente, ciascuno su un distinto core);
► velocità di clock 2.7 GHz (corrisponde al numero di operazioni elementari per secondo che la CPU è in grado di eseguire);
► frequenza turbo massima 3.3 GHz (la tecnologia Intel Turbo Boost viene attivata quando il sistema operativo richiede lo stato di prestazioni più elevato del processore);

Da sapere per chi intende acquistare questa CPU
► litografia 14 nm (processo produttivo)
► TDP massimo 65 W (sta per Thermal Design Power e rappresenta una misura di calore che viene dissipato dal processore)
► Tcase 71°C
► la VGA è una Intel HD Graphics 530, arriva ad una frequenza di base grafica di 350 MHz, ed una frequenza grafica dinamica massima di 950 GHz. E’ supportato il 4K a 60Hz, ed una risoluzione massima (DP) pari a 4096×2304@60Hz;
► il Socket supportato è l’LGA 1151, quindi necessita di una nuova scheda madre, e supporta attualmente solo i nuovi chipset

☼ chipset Z170 (per chi vuole overcloccare e necessita della massima flessibilità)
La connettività USB si evolve per offrire fino a 10 porte USB 3.0 e 14 porte USB 2.0

Intel Core i3-6100 nome in codice ► Skylake ◄ data di lancio Q3-2015:

► dove [3] sta per fascia media, [6] sta per 6° generazione (architettura Skylake), [100] sta per codice CPU (più è alto meglio è);
► 2 core (sono i nuclei di processori fisici montati sullo stesso package);
► 4 thread (nelle architetture multi-processore i thread vengono eseguiti contemporaneamente, ciascuno su un distinto core);
► velocità di clock 3.7 GHz (corrisponde al numero di operazioni elementari per secondo che la CPU è in grado di eseguire);

Da sapere per chi intende acquistare questa CPU
► litografia 14 nm (processo produttivo)
► TDP massimo 51 W (sta per Thermal Design Power e rappresenta una misura di calore che viene dissipato dal processore)
► Tcase 65°C
► la VGA è una Intel HD Graphics 530, arriva ad una frequenza di base grafica di 350 MHz, ed una frequenza grafica dinamica massima di 1.05 GHz. E’ supportato il 4K a 60Hz, ed una risoluzione massima (DP) pari a 4096×2304@60Hz;
► il Socket supportato è l’LGA 1151, quindi necessita di una nuova scheda madre, e supporta attualmente solo i nuovi chipset

☼ chipset Z170 (per chi vuole overcloccare e necessita della massima flessibilità)
La connettività USB si evolve per offrire fino a 10 porte USB 3.0 e 14 porte USB 2.0. C’è un incremento del 40% nella banda interna PCI-Express, riservata però quasi interamente alla nuova generazione di dispositivi di storage ultra-veloci: gli SSD ottengono un supporto più grande tramite il nuovo chipset Z170 ed è anche possibile collegarli nativamente in RAID per ottenere una resa sorprendente (la migliore banda serve anche al nuovo standard USB 3.1).

Descrizione:
►Codice: Intel Core i7-7700K
►Codename CPU: Kaby Lake
►Transistor: 14nm+ (il più simboleggia l’ottimizzazione rispetto ai precedenti 14nm di SkyLake)
►Socket:1151
►Chipset Motherboard: Z270, H270, Q270, Q250, B250 (Dalla fascia più alta a quella più bassa ma per sfruttare l’Over Clock è consigliata una Z270)
Inoltre possono essere usate anche schede madri H110, B150, H170, Z170 →PREVIO AGGIORNAMENTO BIOS ovvero è necessaria una CPU di SkyLake con la quale aggiornare e flashare il nuovo BIOS. (Consigliate in questo caso le Z170)
►TDP: 91W consumo massimo
►CPU Integrata: Intel® HD Graphics 630 (Nettamente superiore a tutte le precedenti integrate, equivale a una R7 250 ma ha grossi vantaggi in UHD rispetto a SkyLake)
►Frequenza Base: 4,20 GHz
►Frequenza Turbo: 4,50 GHz (Consiglio un buon dissipatore after market, sopratutto se puntate ai 5 GHz con l’overclock, qualcosa di economico ma performante potrebbe essere l’Artic Liquid Freezer 240mm Push and Pull sui 70€, l’attacco è lo stesso i dissipatori sono tutti compatibili con le Z270)

È un i7 7700K quindi un Quad Core con abilitato l’HT (Hyper Threading: gli i3 e gli i7 hanno la tecnologia Hyper Threading e viene utilizzata per migliorare le prestazioni dei processori, creando una duplicazione interna di alcune unità dei chip, dando cosi vita da due core fisici invece che a due thread a quattro thread nel caso di un i3 mentre nel caso di un i7 con quattro core fisici invece di quattro thread da vita a otto thread, utilissimo nelle operazioni di multitasking)
CPU dedicata sopratutto a editing video, editing immagini 3D e 2D, e a Gamer di fascia alta che usano come risoluzione l’UHD (4K) o il VR

Info sull'autore

giotechsrl administrator

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: