Archivio per Categoria IT manager

Password email violate o rubate

Password email. Volete tenere sotto controllo la vostra mail dal punto di vista della sicurezza ? Questi due link vi possono aiutare.

Il primo serve per controllare le la vostra mail e’ stata in qualche modo violata nell’ultimo periodo.

Il secondo per controllare se la vostra password e’ stata in qualche modo trovata ed archiviata nell’elenco delle possibili password da provare per accedere alle email.

https://haveibeenpwned.com/

https://haveibeenpwned.com/Passwords

Questi due link sono molto utili per rendersi conto se e’ il caso o meno di cambiare la password della vostra mail.

Nel caso vi consiglio di cambiarla immediatamente. Per crittografare la vostra password vi consigliamo un trucco abbastanza interessante.

La crittografia e’ fondamentale. Scrivete il vostro nome e cognome, dite un numero a caso tra 0 e 9 e sostituite tutte le vocali con il numero scelto.

Ad esempio giorgioandreani diventa g11rg111ndr11n1 . La prossima volta che dovete cambiare la password mettete il numero sucessivo. Se siete a 9 ripartite da 0. Bastera’ avere un postit con il numero che state utilizzando per non dimenticarla.

Per trovare una password del genere ci vuole molto tempo e non faremo fatica a ricordarcela. Se la dovete cambiare ogni sei mesi , per almeno 5 anni siete a posto non utilizzando mai la stessa password.

Leggete anche questo articolo

select con python odoo

Select con python, introduzione:

Python è un linguaggio multi-paradigma che ha tra i principali obiettivi dinamicità, semplicità e flessibilità.

Supporta il paradigma object oriented, la programmazione strutturata e molte caratteristiche di programmazione funzionale e riflessione.

Le caratteristiche più immediatamente riconoscibili di Python sono le variabili non tipizzate e l’uso dell’indentazione per la definizione delle specifiche.

Altre caratteristiche distintive sono l’overloading di operatori e funzioni tramite delegation,

la presenza di un ricco assortimento di tipi e funzioni di base e librerie standard, sintassi avanzate quali slicing e list comprehension.

Il controllo dei tipi è forte (strong typing) e viene eseguito a runtime (dynamic typing):

una variabile è un contenitore a cui viene associata un’etichetta (il nome) che può essere associata a diversi contenitori anche di tipo diverso durante il suo tempo di vita.

Usa un garbage collector per la liberazione automatica della memoria.

Python ha qualche somiglianza con Perl,

ma i suoi progettisti hanno scelto una sintassi più essenziale e uniforme con l’obiettivo di aumentare la leggibilità del codice.

Analogamente a Perl è classificato spesso come linguaggio di scripting, ma pur essendo utile per scrivere script di sistema,

in alternativa per esempio a bash,

la grande quantità di librerie disponibili e la facilità con cui il linguaggio permette di scrivere software modulare favoriscono anche lo sviluppo di applicazioni molto complesse.

def execute_sql(self):
    query = "SELECT SUM(a.qty) totalQty, a.product_id, b.name " \
            "FROM marketing_forecast_remain a " \
            "INNER JOIN product_template b " \
            "ON a.product_id = b.id " \
            "WHERE a.marketing_forecast_id = %s " \
            "GROUP BY a.product_id, b.name " \
            "ORDER BY b.name;"

    param = [self.id]

    self._cr.execute(query,param)
    _hasil = self._cr.dictfetchall()
    return _hasil

se ti è piaciuto questo argomento, visita il nostro blog e scopri altri interessantissimi argomenti.

Fatturazione elettronica

fatturazione elettronica:

-impone la conservazione sostitutiva; l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile questo servizio gratuitamente

– L’invio della fattura deve avvenire tramite il SID; tutte le aziende devono iscriversi al portale dell’Agenzia delle Entrate oppure devono rivolgersi ad un operatore autorizzato

– Il destinatario della fattura elettronica è riconosciuto tramite pec o tramite codice di accreditamento di 7 caratteri

– La ricezione di una fattura elettronica (es. quella carburanti da luglio) implica la conservazione elettronica (vedi punto 1)

– La fattura elettronica è obbligatoria tra soggetti IVA (con partita IVA) con obbligo di pec (al momento i professionisti sono esclusi)

– Si può emettere fattura elettronica anche a soggetti per cui non esiste l’obbligo (senza partita IVA o professionisti ma non è obbligatorio)

– I soggetti senza partita IVA o in alcuni regimi speciali (es. minimo) non possono emettere fatture elettroniche

– La fattura elettronica B2B non può essere rifiutata (a differenza della fatturaPA)

– In caso di errori di emissione è obbligatorio emettere NC elettronica e nuova fattura

– L’obbligo entra in vigore il 01/01/2019

se ti è piaciuto questo articolo, visita il nostro blog e leggine altri.

gdpr(General Data Protection Regulation)

 GDPR(General Data Protection Regulation)

Portabilità dei dati

GDPR e diritto all’oblio

che cosa si intende per dati personali: natura, tipologie e qualità

GDPR:

La formazione privacy restava e resta obbligatoria nel settore sanitario v. art. 83 del Codice della Privacy che prevede l’obbligo delle strutture di attivare:

“ la messa in atto di procedure, anche di formazione del personale, dirette a prevenire nei confronti di estranei un’esplicita correlazione tra l’interessato e reparti o strutture, indicativa dell’esistenza di un particolare stato di salute”[1] e di prevedere “la sottoposizione degli incaricati che non sono tenuti per legge al segreto professionale a regole di condotta analoghe ad esso[2].

L’art. 29 del sopra citato regolamento prevede, infatti, che “il responsabile del trattamento, o chiunque agisca sotto la sua autorità o sotto quella del titolare del trattamento, che abbia accesso ai dati personali non può trattare tali dati se non è istruito in tal senso dal titolare ”.

Direttiva 680 e 681

n. 680: risulta speculare al GDPR nel suo ambito specifico di applicazione; molte delle norme ivi contenute sono simili a quelle presenti nel testo, se non addirittura uguali ad esse.

Sono specifiche per i trattamenti effettuati dalle autorità competenti, a fini di: 1) prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati, 2) esecuzione di sanzioni penali, 3) salvaguardia e prevenzione di minacce alla sicurezza pubblica.

n. 681: si occupa, invece, del trattamento dei dati del c.d. codice di prenotazione (Passenger Name Record – PNR), ovvero le informazioni relative al viaggio aereo di ciascun passeggero,

comprendenti i dati delle prenotazioni per ogni volo prenotato da qualunque persona o per suo conto, a fini di prevenzione, accertamento, indagine e azione penale nei confronti dei reati di terrorismo e dei reati gravi.

I reati gravi di cui si tratta sono contenuti all’interno di un lungo elenco allegato alla Direttiva n. 681.

Sono presenti sia reati contro il patrimonio che contro le persone (per es. omicidio, favoreggiamento all’immigrazione clandestina, criminalità informatica, stupro, spionaggio industriale).

n. 681: si applica ai voli extra-UE, ma gli Stati membri potranno decidere di estenderla ai voli intra-UE (ad esempio, i voli che si dirigono da uno Stato membro verso un altro o altri Stati membri), notificandolo per iscritto alla Commissione UE.

se ti è piaciuto questo articolo, ti consigliamo di dare un’occhiata anche a quest’altro.

Vertiv Liebert 1500

In test nel nostro laboratorio.

vertive

Vertiv , nota azienda produttrice di UPS, ci ha inviato in prova uno dei loro prodotti, il Liebert 1500 .

vertive libierte
Vertiv Liebert

Inizio a spiegare di cosa si tratta.
Un gruppo statico di continuità (detto anche UPS, dall’Inglese Uninterruptible Power Supply)

è un’apparecchiatura utilizzata per mantenere costantemente alimentati elettricamente, in corrente alternata, apparecchi elettrici.

Si rivela necessario ovunque ci siano apparecchiature elettriche che non possono in nessun caso rimanere senza corrente (ad esempio in luoghi pubblici, come ospedali, centrali ecc..) in quanto, se ciò avvenisse, potrebbe crearsi un disservizio più o meno grave.

Fondamentalmente è un apparecchio costituito da almeno tre parti principali:

un primo convertitore alternata/continua (convertitore AC) che, grazie a un raddrizzatore e ad un filtro, converte la tensione alternata della rete elettrica in tensione continua.

Una o più batterie, in cui viene immagazzinata l’energia fornita dal primo convertitore, mentre un secondo convertitore preleva energia dal raddrizzatore, o dalle batterie in caso di mancanza di rete elettrica e fornisce corrente al carico collegato.

Quindi, semplificando il concetto, arriva la corrente e vengono caricate delle batterie che la rilasciano per un certo tempo dettato dalla loro capacita’ !

vertive Liebert

Quando apriamo la scatola, abbiamo una piacevole sensazione di completezza.
Possiamo trovare in dotazione sia il cavo di alimentazione dalla rete elettrica, sia un cavo di alimentazione per un apparato elettronico;
Infatti i gruppi di continuità hanno bisogno di cavi un po’ particolari come possiamo intuire dalla foto qui sotto .

vertive Liebert

In pratica si hanno tutte prese femmine. Per chi vuole, in commercio si trovano delle ciabatte elettriche multi presa che al posto di avere la spina classica, hanno un innesto maschio da poter collegare agli UPS.

Nella scatola abbiamo trovato inoltre le staffe per montare l’ups in un armadio rack, per intenderci, quelli usati per i server nelle sale dedicate, e due sostegni per poterlo collocare a terra tipo torretta dei computer classici.

vertiv rack

All’interno troviamo anche:

  • un libretto di prima installazione,
  • un cavo seriale,
  • un cavo usb per il collegamento ad un PC,
  • un simpaticissimo cd,
  • imballi prodigiosi visto il peso non indifferente.

Partiamo dal CD.

Ho provato come prima cosa ad inserirlo nel PC per sbirciarne il contenuto.
La prima delusione è vedere l’installazione di Acrobat 8 !!
ma non siamo alla DC ( forse la 12 ) una moltitudine di file bat per aprire i pdf , un software detto ML (Multi Link) che non ho capito con che versione di java funziona .

Comunque è solo un demone che rimane in attesa di comunicazioni dal software master.


La sensazione che il cd sia stato creato parecchio tempo fa devo dire che non manca .

Sarebbe stato ideale avere un qrcode per il link al sito internet da cui poter scaricare sia i manuali nella lingua appropriata alle esigenze, sia i vari software relativi esattamente al modello acquistato.

Allora mi sono detto , cerchiamo il software sul sito di Vertiv, così ho contattato l’assistenza vertiv, successivamente mi ha ricontattato un tecnico estremamente cortese che mi ha fornito questi link:

Riguardo al manuale la mia prima domanda e’ stata:

” come mai il manuale è Emerson?”
Ecco il comunicato stampa dell’acquisizione di Emerson Network Power (parte del più ampio gruppo Emerson) da parte di Platinum Equity che l’ha nominata Vertiv.

Mentre la seconda domanda e’ stata:

“Come faccio ad accedere con la porta usb all’interfaccia web?”
“la scheda di rete e’ un optional acquistabile a parte e si inserisce nell’apposito alloggiamento “

vertive Liebert

optional disponibili:

Detto tra di noi, se devo provare un prodotto, l’ideale sarebbe stato avere anche l’unico optional disponibile giusto per capirne le potenzialità, dato che, oltre ad essere l’unico optional, è fondamentale per verificare e gestire l’UPS.

Il software sul mio windows 10 non viene installato.  E’ necessario avere un windows in qualsiasi versione, ma non 10.
Posso capirlo! infatti oggi fornire un cd non e’ molto pratico.

Anche la maggior parte delle aziende che producono apparecchi elettronici rimandano ad un sito internet piuttosto che fornire supporti ottici.

Il frontalino che si può orientare a seconda del tipo di installazione mi piace molto e sembra una soluzione utile per i due tipi di collocazione possibili, orizzontale o verticale.

vertive liebert

Design e prezzo:

Il design, anche per il piccolo ufficio o la micro impresa e’ molto accattivante e occupa davvero poco spazio.

Visto così non trovo molte differenze tra questo UPS e gli altri di altre marche, se non per la struttura estremamente robusta.

Il prezzo a cui viene commercializzato è di circa 700/800 Euro. Facendo una ricerca online si trovano diverse foto e diversi prezzi.

Noi stiamo sempre attenti alle promozioni che ci vengono proposte dai distributori e dai produttori come Vertiv e possiamo fornire questo e gli altri UPS Vertiv di qualità a prezzi davvero vantaggiosi grazie alle periodiche promozioni.

Caratteristiche e installazione:

Per acquistare questo tipo di apparecchiature e’ sempre meglio non addentrarsi nel mercato on Line ma rivolgersi a tecnici specializzati o al proprio Manager IT per scegliere con accuratezza quello di cui si ha realmente bisogno ,

anche per evitare spiacevoli costi occulti sia di gestione che di installazione.

Come ultima considerazione 

Vertiv offre prodotti di fascia alta per clienti con esigenze molto importanti e per progetti strutturati.

Per i clienti di fascia bassa

probabilmente si pensa che un UPS sia importante solo dal punto di vista della continuità di alimentazione .

Sono sicuro che questo Brand riservera’ nei prossimi mesi interessanti novita’ anche per il mercato della PMI, quindi ne vale la pena di continuare a seguire le evoluzioni.

Teniamo presente che parte dei loro apparati sono realizzati nella nostra nazione.

Pensate che hanno:

  • headquarter dell’Academy, che costantemente forma i tecnici e il personale Vertiv per fornire ai clienti interlocutori esperti nelle loro applicazioni e sistemi, nonché aggiornati sull’evoluzione delle loro tecnologie;

Sicuramente strategia da premiare.

Tutte le informazioni potete trovarle anche presso Giotech S.r.l. in via Principessa Mafalda 7 a Garbagnate Milanese.

lab-tech assistenza informatica a Garbagnate Milanese

Potete leggere anche questo nostro simpatico articolo.

Il Primo pc Italiano fatto con le costruzioni.

Il primo pc Italiano realizzato con costruzioni lego, senza l’utilizzo di viti, colla o sistemi di ancoraggio.
Il case così realizzato fissa la componentistica con sistemi di incastro e la forza di gravità.
Un grosso problema riscontrato nel realizzare l’opera è lo sviluppo di calore, difatti l’ABS; materiale con cui sono realizzati i mattoncini, non conduce elettricità ma trattiene efficientemente il calore.
Per sviare l’inconveniente abbiamo messo a punto un alimentatore custom con un sistema di ventilazione non usuale per incamerare aria all’interno della struttura nella parte posteriore ed espellerla nella parte superiore.
Finalmente abbiamo ritrovato i filmati dell’assemblaggio

Nel filmato antecedente possiamo vedere il dissipatore Jing di thermaltake che permette di mantenere la temperatura nella parte superiore del case a circa 36° costanti.
Grazie anche ad un controller ventole che monitora la temperatura interna e dà la possibilità di aumentare o diminuire la velocità di rotazione delle ventole, che oltre a dissipare il calore prodotto dal processore, convogliano l’aria calda nella parte posteriore del case, completamente forata.

In questo video potete vedere in che modo abbiamo inserito il pulsante di accensione utilizzando sempre un sistema d’incastro nel primo pc italiano fatto con le costruzioni lego.

Il Primo pc Italiano fatto con le costruzioni lego lo potete vedere in questo video e nelle fasi terminali del montaggio.

Visitate il blog www.brickozio.it per ulteriori informazioni sul primo computer italiano fatto con le Lego.

se ti è piaciuto questo argomento, ti consigliamo di vedere anche questo nostro articolo.

Vedere il cell sul computer

Vedere il cell sul computer:

volete vedere il vostro cell sul computer ma non avete la benché minima idea di come poter fare? è molto semplice, ve lo spieghiamo noi.

Se installate da questo link l’app google , vi sarà possibile visualizzare il vostro cellulare sul PC e comandarlo senza problemi . Potrete fare dei filmati sull’utilizzo , delle foto delle schermate per copiare i messaggi SMS e quello che vi occorre del vostro telefono Android.

attenzione! prima di far ciò occorre abilitare la modalità sviluppatore.ù

 

cliccando 5 volte sulla build del sistema operativo nelle informazioni del dispositivo e poi abilitare il debug usb.

differenza tra FTTC e FTTH

Le prestazioni di FTTC e FTTH

FTTC e FTTH sono due acronimi che si leggono spesso quando si valutano le offerte fibra dei provider Internet, soprattutto perché le differenze di prestazioni tra l’una e l’altra tecnologia sembrano essere notevoli.

Di norma, infatti, la FTTC si ferma intorno a 100 Mega bit al secondo o in qualche caso 200 Mega bit, mentre la FTTH è quella che consente le velocità di punta attualmente disponibili con TIM, Vodafone, Wind e Infostrada1 Giga bit al secondo.

Ecco spiegati gli altri acronimi che affollano il panorama della fibra in Italia: FTTS, FTTC, FTTB. FTTC è di gran lunga il più noto, e significa “Fiber To The Cabinet”, dove “cabinet” .

è l’armadio stradale da cui si dipartono poi le singole connessioni ai condomini e agli appartamenti. Con l’approccio FTTC,

la fibra ottica viene quindi portata solo fino alla cabina di zona, con lavori sensibilmente meno invasivi e un costo minore per gli operatori che si occupano del cablaggio (riflessi poi di solito in canoni più bassi).

FTTS sta per “Fiber to the Street” ed è sinonimo di FTTC, mentre FTTB (meno usato) significa “Fiber to the Building”,

quando la fibra fino al condominio e da lì in poi si usa il rame per arrivare nelle unità abitative singole, una sorta di via di mezzo tra FTTH e FTTC.

Postemobile configurazione vpn

Postemobile configurazione vpn:

Per la CONFIGURAZIONE INTERNET è necessario procedere così:

Impostazioni > Wireless e Reti/Altro/Altre Impostazioni/Altre reti > Reti Mobili > Nomi punti di accesso/Profili > Opzioni > Nuovo APN/aggiungi APN:

Alcuni terminali potrebbero riportare le seguenti voci nel menù:

Impostazioni > Connessioni > Reti Mobili > Profili > Aggiungi Impostazioni > Rete e Internet > Rete Mobile > Profili > Aggiungi

Nome: PosteMobile WAP
APN: wap.postemobile.it
Tipo APN: scrivere “default” o selezionare “internet”

Bisogna attivare il profilo (selezionando quello appena inserito).
In seguito è necessario attivare i dati a pacchetto/cellulare per poter navigare.
Per la CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO MMS invece, è opportuno procedere in questa maniera:
Nome: PosteMobile MMS
APN: mms.postemobile.it
MMSC: http://mms.postemobile.it/servlets/mms
Proxy: 10.128.224.10
Porta: 80
Tipo di autenticazione: nessuno
Tipo APN: scrivere “mms” o selezionare “mms”

se ti è piaciuto questo articolo, e ti siamo stati d’aiuto per postemobile configurazione vpn, ti consigliamo caldamente di dare un’occhiata anche a quest’altro articolo.

Software utili da avere su windows 10

Software utili da avere su windows 10:

antivirus a pagamento annuale

Kaspersky internet security Euro 39,00 1 PC

Kaspersky antivirus  Euro 29,00 1 PC

se ti è piaciuto questo articolo, ti consigliamo di vedere anche quest’altro articolo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: