Windows 10: microsoft ci da delle news

Windows 10: microsoft ci da delle news

Windows 10 potra’ eseguire tutte le app di windows 7, o meglio… quasi tutte.
Con il nuovo anno sono iniziati anche gli ultimi 12 mesi di supporto a Windows 7, trascorsi i quali Microsoft non rilascerà più alcun aggiornamento per l’ormai anziano sistema operativo.

Già ora nel quartier generale di Redmond stanno tutti a dita incrociate sperando che gli ultimi utenti renitenti – e soprattutto le aziende,

che per buoni motivi in questo campo sono sempre le grandi ritardatarie – si decidano ad effettuare nel corso di quest’anno la transizione a Windows 10.

I dirigenti di Microsoft sanno però anche che gli utenti temono due cose soprattutto: che i loro Pc, una volta fatto l’aggiornamento,

non funzionino più; oppure che i Pc magari funzionino, ma le app smettano di essere utilizzabili.

È nato così già qualche tempo fa il programma Desktop App Assure, di recente protagonista di un rassicurante post nel blog Microsoft 365.

In esso l’autore – Brad Anderson, vicepresidente di Microsoft – spiega che il team di Desktop App Assure ha analizzato 41.000 applicazioni,

di cui 7.000 sono state indicate dagli utenti come possibili fonti di preoccupazione per questioni legati alla compatibilità con Windows 10.

Ebbene, di queste 7.000 – spiega ancora Anderson – soltanto 49 hanno davvero presentato qualche problema serio,

che ha richiesto un intervento prima che l’app prendesse a funzionare anche con Windows 10.

In altre parole: Microsoft si sente di poter rassicurare gli utenti affermando che praticamente tutte le appoggi usate sotto Windows 7

(tranne una minuscola percentuale, insignificante per tutti meno che per gli utenti che adoperano quelle app)

saranno ancora perfettamente funzionanti anche domani sotto Windows 10.

Microsoft non ha indicato quali siano state le 49 applicazioni problematiche, ma ha aperto le porte del programma Desktop App Assure a tutti:

chi vuole valutare le proprie possibilità di incorrere in difficoltà al momento del grande passaggio,

prima di essere costretto ad aggiornare il sistema operativo, può chiedere di partecipare tramite l’apposita paginadel sito ufficiale.

se questo articolo ti e’ piaciuto, ti consigliamo di visitare il nostro blog.



Info sull'autore

giotechsrl administrator

1 commento finora

Il taxi volante senza pilota – Assistenza informatica GiotechPubblicato il10:46 am - Gen 24, 2019

[…] se ti e’ piaciuto questo articolo, ti consigliamo di visitare il nostro blog. […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: