Archivio per Categoria blog

Errore 1603. Aggiornamento Java non completato.

quando capitano questi errori , di solito sul vostro computer sono installate varie versioni di Java, seguendo questa semplice guida e i relativi link al sito di oracle, probabilmente potrete risolvere tutti gli errori che si sono presentati nella prima fase di installazione.

Riavviate il sistema prima dell’installazione
  1. Quando viene visualizzato l’errore 1603, riavviare il sistema.
  2. Scaricate e installate il package dell’Installer non in linea.
  3. Selezionate Salva nella finestra di dialogo di download quando vi viene richiesto e salvate il package di download in un percorso comodo, ad esempio sul desktop.
  4. Fate doppio clic sul file di installazione scaricato per iniziare il processo di installazione.
Disinstallate le versioni Java prima dell’installazione
  1. Se le istruzioni sopra riportate non risolvono il problema, si consiglia di disinstallare tutte le versioni Java esistenti dal sistema.
  2. Riavviate il sistema dopo aver disinstallato tutte le versioni Java, prima di provare l’installazione.

Unitevi ai festeggiamenti per il nuovo membro della famiglia Exos ®™ di Seagate, l’enorme unità classe Enterprise Exos X16.

Ecco la prima unità classe Enterprise nearline CMR da 16 TB del mercato, ottimizzata per i clienti che hanno la necessità di scalare la capacità in modo conveniente.

La colossale unità Exos X16 da 16 TB è stata ufficialmente aggiunta al canale e può essere ordinata presso i distributori autorizzati di Seagate. Caratteristiche principali

  • Ottimo costo totale di proprietà per i data center grazie a un consumo energetico e ad un peso minori
  • Massimo rapporto IOPS/Watt grazie alla funzione PowerBalance™
  • Affidabilità classe Enterprise comprovata con un valore MTBF di 2,5 milioni di ore
  • Unità sigillate con elio senza porosità e con densità uniforme
  • Sistemi di sicurezza basati su hardware per proteggere i dati memorizzati sui modelli con tecnologia Seagate Secure™ Decomissionamento sicuro, economico e veloce con la tecnologia Instant Secure Erase
  • Linea di prodotti CMR X16 disponibile in versioni da 16 TB e da 14 TB, SATA e SAS
  • Tecnologia FastFormat™ per il supporto di applicazioni esistenti

Questa unità CMR con tecnologia a elio è ideale per gli ambienti che gestiscono grandi quantità di dati ed è in grado di supportare architetture di memorizzazione più dense, che riducono l’ingombro di rack e sistema grazie alla combinazione di una capacità più elevata in un formato da 3,5 pollici e un peso inferiore del 20% rispetto alle unità nearline standard.

qnap nuovo aggiornamento

qnap , nuovo aggiornamento al QTS 4.3.6.0923 per ts231:

avete un ts231 e non avete ancora aggiornato il sistema operativo ? ecco il link per poterlo scaricare.

Se non riuscite a fare al qnap il nuovo aggiornamento, vi consiglio di scaricare lo zip e aggiornare il vostro ts231 a mano con la procedura di caricamento che troverete nelle impostazioni , sezione aggiornamento firmware, cartella aggiornamento firmware.

la procedura richiedera’ se volete riavviare in automatico il nas al termine dell’aggiornamento.

per prima cosa viene caricato il file di aggiornamento, poi viene aggiornato il kernel e questa procedura dura qualche minuto.

Meglio non usare in questa fase i dati contenuti nel nas in quanto il sistema operativo si sta’ aggiornando.

Verra’ poi riorganizzato il file system.

Problemi Thunderbird

Problemi Thunderbird: impossibile inviare messaggi con allegati.

Capita spesso che con questo client di posta gratuito capitino degli inconvenienti spesso dovuti ad una cattiva configurazione del client o a modifiche delle impostazioni dei server a cui ci colleghiamo.

Thunderbird 

Se ad esempio i messaggi di posta che inviate con allegati , sembra che stiano per essere spediti e il processo rimane appeso al 100% , in seguito genere un errore tipo impossibile inviare il messaggio, il messaggio viene comunque inviato ma non spostato nella posta inviata, probabilmente abbiamo il server smtp con configurata la porta 587 con star/tls .

Se provate ad impostare la porta 465 con ssl vedrete che magicamente tutto si risolverà senza ulteriori problemi.

Questo abitualmente non succede con altri client di posta in quanto gestiscono in modo diverso gli allegati.

Ad esempio spesso capita di avere problemi con dei file che ci vengono inviati in allegato che hanno l’estensione .DAT . Chi li invia ci dice che sono pdf o file di office ma noi non li possiamo aprire. per questo ci viene in aiuto un plug in moto comodo che converte i file office e li fa capire meglio a Thunderbird . Lo potete scaricare ed installare da questo link oppure cliccando qui sotto

scarica il file lookout

contatore sbagliato whatsapp

contatore sbagliato whatsapp:

Spesso si hanno dei problemi con whatsapp ! tenete presente che la maggior parte dei problemi dipende dal sistema operativo e quindi dovete mettere a posto android nella versione esatta del vostro telefono. una volta sistemato il sistema operativo allora andrà tutto molto meglio.

Certo che se non fate nemmeno gli aggiornamenti di base non potete nemmeno pensare che sia il programma che utilizzate a non funzionare correttamente. piuttosto che improvvisarvi tecnici ed esperti informatici perché avete letto un paio di nostri articoli senza capirci nulla, andate in un centro di assistenza e fatevi fare gli aggiornamenti e la giusta configurazione. Ma si , spendeteli sti 10 euro … cavolo … avete un telefono che avete pagato 500 o 600 euro , in alcuni casi anche 1000 euro e non volete spenderne 10 per un professionista ? Mi vien voglia di non scrivere più articoli su android!!

Un altro possibile difetto è che l’icona WhatsApp mostri un numero di messaggi non corretto. La soluzione è la seguente: quando un contatto invierà un messaggio, eliminare il collegamento sul desktop e crearne uno nuovo. In caso contrario, indovinate cosa fare? Disinstallare l’applicazione e reinstallarla.

oppure potete leggere anche questo articolo

Pubblicità ...

logo giotech
logo giotech

Assistenza informatica a Garbagnate Milanese in via Mafalda 7 . Tel 02 99027866

animazioni finestre windows 8.1

La prima risposta che vi posso dare e’ un altra domanda:perche’ non fate l’aggiornamento a windows 10 ? Si si , si puo’ ancora fare, basta reistallare il sistema operativo o sacricare l’aggiornamento dal sito microsoft qui.

Ok , ottime le vostre ragioni , allora disattiviamo le animazioni !

  1. Apriamo l‘esegui con la combinazione Tasto WIN +R.
  2. Digitiamo all’interno dell’esegui la stringa “sysdm.cpl” e premiamo “OK“.
  3. Nella nuova finestra portiamoci sulla scheda “Avanzate” e in seguito clicchiamo su “Impostazioni“.
  4. Ora selezioniamo con un segno di spunta la voce “Regola in modo da ottenere le prestazioni migliori“. In alternativa possiamo  anche scegliere di disattivare parzialmente gli effetti e di decidere quelli che desideriamo visualizzare.
  5. Terminiamo cliccando su “OK“.

Nel 2018 individuati 3059 malware su telefoni Android AL GIORNO

Nel 2018 i Quick Heal Security Labs hanno individuato più di 3 milioni di malware per Android. E ormai è realtà data per accertata come realtà che il numero dei malware per questo sistema operativo andrà a crescere, ribadendo l’importanza della protezione dei dispositivi mobile. Ecco i risultati dell’AV-Comparative Test su 250 antivirus mobile.

Sono in crescita i furti di informazioni e i blocchi dei dispositivi a puro scopo dimostrativo della poptenza dei malware.

E’ stato confermato che la maggior parte degli antivirus gratuiti sono inefficienti e praticamente non servono a nulla. Se si vuole una protezione del proprio telefono android bisogna ricorrere ad aziende che creano sicurezza tenendo costantemente aggiornate le proprie app e la definizione dei virus. Teniamo presente che tutto questo lavoro non puo’ essere offerto gratuitamente e deve essere necessariamente sostenuto da abbonamenti o pagamenti ricorrenti.

Quindi pensare di essere protetti utilizzando app gratuite assolutamente non e’ una buona soluzione.

Dimentichiamo le app gratuite e affidiamoci solo ad aziende con esperienza comprovata.

usb otg
Android

Ci sono anche aziende che offrono la protezione di base gratuitamente e nella versione a pagamento molte funzionalita’ indispensabili. Questo potrebbe essere interessante per almeno iniziare a capire in che stato si trova il nostro smartphone.

Ad esempio kaspersky nella versione gratuita controlla solo il telefono a richiesta e verifica lo stato del sistema operativo . nella versione pro offre un controllo in tempo reale su tutto il telefono.

Anche bit defender ha la versione gratuita per saggiare le potenzialita’ e la sicurezza del proprio telefono android.

Password email violate o rubate

Password email. Volete tenere sotto controllo la vostra mail dal punto di vista della sicurezza ? Questi due link vi possono aiutare.

Il primo serve per controllare le la vostra mail e’ stata in qualche modo violata nell’ultimo periodo.

Il secondo per controllare se la vostra password e’ stata in qualche modo trovata ed archiviata nell’elenco delle possibili password da provare per accedere alle email.

https://haveibeenpwned.com/

https://haveibeenpwned.com/Passwords

Questi due link sono molto utili per rendersi conto se e’ il caso o meno di cambiare la password della vostra mail.

Nel caso vi consiglio di cambiarla immediatamente. Per crittografare la vostra password vi consigliamo un trucco abbastanza interessante.

La crittografia e’ fondamentale. Scrivete il vostro nome e cognome, dite un numero a caso tra 0 e 9 e sostituite tutte le vocali con il numero scelto.

Ad esempio giorgioandreani diventa g11rg111ndr11n1 . La prossima volta che dovete cambiare la password mettete il numero sucessivo. Se siete a 9 ripartite da 0. Bastera’ avere un postit con il numero che state utilizzando per non dimenticarla.

Per trovare una password del genere ci vuole molto tempo e non faremo fatica a ricordarcela. Se la dovete cambiare ogni sei mesi , per almeno 5 anni siete a posto non utilizzando mai la stessa password.

Leggete anche questo articolo

Rimuovere Proxy Impostazioni 127.0.0.1

Rimuovere proxy:

Si, hai appena scoperto che hai un cavallo di Troia installato sul computer che crea un server proxy per 127.0.0.1:8800 o 127.0.0.1:8000 e tutte le volte che fai partire il tuo pc non riesci a navigare in internet perche’ le impostazioni del server proxy cambiano da sole.

bene, ora impareremo a rimuovere il proxy.

Basta cercare la chiave di registro HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Microsoft \ Windows \ version \ internet setting

A questo punto troverete le chiavi di registro di Windows ProxyEnable e ProxyServer.

Nella prima mettere 0 se c’è 1, altrimenti lasciate invariato.

Nella seconda cancellate tutto se c’e’ qualche cosa.

Fate girare l’antivirus per capire se trova qualche cosa.

Potete leggere anche questo articolo molto interessante

Mackeeper, malware per apple ?

Mackeeper malware sembra che da qualche mese sia sempre più presente su computer di casa Apple con sistema operativo Mac.

Innanzi tutto parliamo di un software, quindi in qualche modo lo abbiamo installato noi. Secondo, in molti lo usano per inserire nel nostro computer altri software molto più dannosi e invasivi. Dopotutto questo malware non fa granché oltre a farci visitare pagine che abitualmente non cercheremmo.

Disinstalliamo il nostro Mackeeper malware con la solita procedura, poi apriamo il “Finder”, componiamo la combinazione di tasti: “CMD + SHIFT + G”. Scriviamo “application support”. Così arriveremo immediatamente nella cartella di sistema.: Application Support

Cerchiamo Mackeeper malware tra le cartelle. Individuato, eliminiamolo 

Sembra che ultimamente sia davvero incalzante la pubblicità di questo malware che sembra faccia miracoli con safari ma in realtà l’unico miracolo è che appaiono pagine web mai richieste dagli utenti.

Sembra che ormai sia indifferente il sistema operativo usato e la famosa idea che con i mac non si prendono virus stà inesorabilmente tramontando

Leggi anche questo simpatico articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: