siemens simatic ,installazione software e gestione plc

siemens simatic ,installazione software e gestione plc

installazione Siemens Simatic

installiamo step 7 lite 

https://support.industry.siemens.com/cs/document/22764522/step-7-lite-v3-0-incl-sp1-disponibile-per-il-download?dti=0&lc=it-WW

installare simatic net configurator.

guida su come installare simatic.net

guida installazione simatic

un altra ottima giuda la troviamo sul sito di siemens

Collegamento di ProTool/Pro PC Runtime tramite Ethernet ad un WinAC MP

altra guida interessante in pdf

configurare step 7 

chiedeteci informazioni per l’installazione di simatic net.

Le nostre competenze sono estremamente vaste anche sul mondo siemens dei plc serie 300.

simnetpc
opc_client
nmc_pc
dotnetframework
cp7515
cp1613
cp1512
cd1512
cdintem
alm

PROFINET – lo standard Industrial Ethernet aperto PROFINET (secondo IEC 61158/ EN 50170) è lo standard Industrial Ethernet aperto per l’automazione industriale. PROFINET consente la realizzazione di strutture di automazione distribuite, l’integrazione di semplici apparecchiature da campo decentrate in rete Ethernet e il funzionamento di sistemi di Motion Control. Applicazioni su base PROFIBUS possono essere integrate tramite un Proxy, con funzione di “rappresentante”. PROFINET IO PROFINET IO serve per collegare direttamente a Industrial Ethernet apparecchiature da campo decentrate. Con la comprovata progettazione mediante STEP 7, queste apparecchiature da campo (IO-Device) vengono assegnate ad un controllore centrale (IO-Controller). Unità o apparecchiature esistenti possono essere ulteriormente utilizzate tramite interfacce PROFINET compatibili o Link, a vantaggio degli investimenti fatti dagli utenti di PROFIBUS. Un IO-Supervisor serve a scopi HMI e diagnostici (diagnostica generale e di dettaglio). Per PROFINET sono disponibili i seguenti prodotti, progettabili con STEP 7, della gamma S7-300: · IM 151-3 PN: unità d’interfaccia per il collegamento diretto dell’ET 200S come IO-Device a Industrial Ethernet · CPU 315-2 PN/DP e 317-2 PN/DP: unità centrale come IO-Controller per l’elaborazione dei segnali di processo e per il collegamento diretto di apparecchiature da campo a Industrial Ethernet (CPU già esistenti possono essere rese compatibili con PROFINET IO mediante l’update del firmware) · CP 343-1: unità di comunicazione per l’ampliamento dell’S7-300 con un’interfaccia Industrial Ethernet, per collegare apparecchiature da campo come IO-Device a Industrial Ethernet tramite S7-300 · IE/PB Link PN IO: PROFINET-Proxy per il collegamento trasparente di apparecchiature PROFIBUS esistenti come IO-Device PROFINET CBA PROFINET CBA (Component Based Automation) consente l’automazione distribuita su base PROFINET. La modularizzazione degli impianti in componenti meccanici, elettronici e software comporta vantaggi riguardo a possibilità di standardizzazione, ampliabilità e riutilizzabilità. Anche qui sono disponibili le CPU 315-2 PN/DP e 317-2 PN/DP. Con STEP 7 vengono realizzati moduli tecnologici intelligenti riutilizzabili incl. la definizione delle relative interfacce. SIMATIC iMap serve per la progettazione dell’intero impianto mediante l’interconnessione grafica dei moduli e per una semplice diagnostica.         PROFINET CBA per l’automazione distribuita

 

L’S7-300 offre possibilità di collegamento a tutti i comuni sistemi di bus. Il collegamento di sensori/attuatori all’S7-300 è supportato da AS-Interface, PROFIBUS DP e PROFINET IO. Per questo, l’S7-300 è collegabile come master o come slave – o tramite l’interfaccia integrata nella CPU o tramite speciali unità di comunicazione (CP). KNX e altri sistemi di bus sono raggiungibili dall’S7-300 tramite Gateway PROFIBUS. Lo scambio dati con altre apparecchiature d’automazione o partner intelligenti (PC, calcolatori etc.) è realizzato tramite l’interfaccia MPI, PROFIBUS o Industrial Ethernet. L’interfaccia MPI presente su ogni CPU consente da un lato un semplice scambio dati ciclico (senza conferma) e dall’altro uno scambio programmato di grossi volumi di dati (con o senza conferma). Per semplici compiti di comunicazione è utilizzato il collegamento punto a punto tramite appositi CP. Interfacce integrate Interfacce integrate direttamente nelle CPU consentono la realizzazione di una potente struttura di comunicazione con l’impiego di normali tecnologie di bus, ad es. per funzioni HMI e PG. Sono disponibili in proposito sufficienti risorse per il collegamento di molte apparecchiature di servizio e supervisione. Con l’ausilio di una funzione di routing, un PG, collegato in un punto qualsiasi della rete, può raggiungere tutti i nodi/partner della rete. Interfaccia multipoint MPI MPI è la soluzione a buon prezzo per la comunicazione con PG/PC, sistemi HMI e altri sistemi di automazione SIMATIC S7/C7/WinAC. Si possono qui collegare max. 125 nodi/ partner MPI con una velocità di 187,5 kbit/s (12 Mbit/s con la CPU 317), ad es. per lo scambio di dati di processo tra diversi controllori o per funzioni di servizio e supervisione, senza alcun onere di programmazione. Con le CPU 317 e 318-2 DP, l’interfaccia MPI può essere utilizzata anche come interfaccia PROFIBUS DP, consentendo così la realizzazione di due rami DP. PROFIBUS DP Per la realizzazione economica di estese strutture decentrate è possibile collegare il SIMATIC S7-300 al bus di campo aperto PROFIBUS DP (IEC 61158 / EN 50170). Si aprono così possibilità di comunicazione con una molteplicità di partner, dai controllori SIMATIC fino alle apparecchiature da campo di altri costruttori. E’ anche possibile la comunicazione con impianti SIMATIC S5 o SIMATIC 505 già esistenti. La progettazione della periferia decentrata si effettua con STEP 7 come quella della periferia centrale, con conseguente risparmio di costi di engineering. L’S7-300 può essere qui impiegato sia come master sia come slave. Il supporto della funzionalità DP V1 consente la parametrizzazione e l’ottimizzazione di apparecchiature da campo durante l’esercizio e quindi tempi più brevi di riattrezzaggio. Una dettagliata diagnostica di apparecchiatura riduce inoltre i tempi di fuori servizio dell’impianto. Ethernet (PROFINET) La CPU con interfaccia PROFINET integrata è predestinata all’impiego per Component Based Automation, per la funzionalità HMI e la programmazione via Ethernet. L’eliminazione di un processore di comunicazione, altrimenti necessario, comporta qui una riduzione dei costi d’acquisto e una maggiore compattezza dimensionale. Essa consente inoltre il comando diretto di apparecchiature da campo decentrate (PROFINET IO), che sono collegate alla rete Ethernet

Info sull'autore

giotechsrl administrator

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: