Archivio per Categoria Apple

copiare la rubrica su iphone

Copiare la rubrica su iphone ? non e’ piu’ un problema!

copiare la rubrica su iphone:

Se hai un csv o un elenco di contatti che vuoi copiare sul tuo iphone , ho trovato un ottimo software per la gestione dei contatti , delle foto e degli sms.

TunesGO è un programma iPhone/iPad/iPod e Android manager grazie al quale la gestione del tuo dispositivo diventerà un gioco da ragazzi. Basta con iTunes, con la sua complessità, le sue limitazioni e “pericolose” sincronizzazioni che ci fanno perdere dati importanti!

a questo link troverete quanto vi serve per gestire al meglio il vostro iphone.

leggi anche questo articolo interessante

Problema al microfono in alcuni iPhone 7 e iPhone 7 Plus

Problema al microfono in alcuni iPhone 7 e iPhone 7 Plus

Problema al microfono, di iPhone 7 non funziona potrebbe essere colpa di un bug di iOS 11.3. Apple avrebbe infatti riscontrato l’esistenza di un problema di funzionamento della componente determinato dall’aggiornamento.

In un documento interno inviato ai centri di assistenza, Apple spiega che i clienti interessanti possono riscontrare il pulsante dell’altoparlante come grigio durante le chiamate. Il problema potrebbe impedire agli utenti colpiti dal problema di essere ascoltati durante le chiamate o le videochat FaceTime.

I rivenditori autorizzati hanno l’ordine di chiedere prima di tutto ai clienti di scollegare o spegnere auricolari Bluetooth o altri accessori audio collegati ai loro iPhone per capire se questo risolve il problema. Se il pulsante dell’altoparlante continua a rimanere grigio durante le chiamate, a chi si è occupa di assistenza è chiesto di eseguire diagnostici concernenti l’audio. Sui dispositivi interessati dal problema verrà visualizzato il messaggio di avviso: “Device could not detect dock” o “accessory not supported” nel qual caso il centro assistenza può avviare la procedura di riparazione per iPhone.

Se gli iPhone 7 o iPhone 7 Plus colpiti dal problema non sono più in garanzia?

Apple spiega che i centri assistenza possono richiedere una deroga per questo particolare inconveniente. Il documento di Apple non specifica se la riparazione sarà completata gratuitamente, ma è quello che sembra di capire viste le circostanze.

 

carattere indiano che fa crashare i prodotti Apple

Il problema del carattere indiano che fa crashare tutti i prodotti Apple

Sembra sia diventato proprio un problema il carattere indiano di apple. In effetti nessuno testa i propri dispositivi con qualsiasi tipo di Lingua .

La cosa particolare è che Apple distribuisce i sui prodotti anche in India. Notizia recente è anche quella delle dimissioni del capo della divisione indiana di AppleSanjay Kaul, e il suo successore sarà Michel Coulomb.

Le dimissioni arrivano all’indomani di una rimodulazione al rialzo dei prezzi dei prodotti Apple in India. colpiti dal recente aumento delle tasse su tutti i prodotti importati che ha riguardato anche altre società. Dal momento che iPhone SE viene realizzato in loco, questo è l’unico dispositivo a non essere stato coinvolto dall’aumento dei prezzi del 3.5%.

Apple ha provato a dialogare con il governo locale per provare a posticipare l’aumento, in modo da avere più tempo per poter potenziare la propria capacità produttiva in India.

Tuttavia la proposta è stata rifiutata e le autorità locali hanno proceduto con l’applicazione delle nuove norme fiscali.

Il Ministro del commercio indiano ha dichiarato che sarebbe più che felice se Apple espandesse la propria presenza nel paese, tuttavia il governo non si è dimostrato essere molto concessivo e aperto al dialogo, fatto che potrebbe ad un raffreddamento dei rapporti nel futuro prossimo.

Sembra comunque che i prodotti di fascia più alta della casa di cupertino; il cui prezzo è al momento proibitivo per la gran parte degli utenti indiani sia l’ostacolo maggiore per le vendite nel paese.

Chissà se ci sia qualche relazione con il caso del carattere … se Apple produce addirittura un modello del suo iphone nel paese , mi sembra molto strano che non sia stato testato con la lingua indiana.

Poco importa, ormai, se gli utenti si aspettavano che il bug venisse con maggior celerità. adesso, l’importante è preoccuparsi di aggiornare il proprio dispositivo all’ultimissima versione software, che porta con sé l’atteso fix. In particolare, queste sono le ultime release, con le quali non dovrete più temere alcun carattere della lingua Telugu.

possibili soluzioni:

La ricezione del carattere è dunque innocua, una volta aggiornati i sistemi operativi. Si tratta in realtà di aggiornamenti molto leggeri: quelli per iOS e watchOS pesano rispettivamente 30 e 40 MB, un’operazione da pochi minuti.

Anche se quello per macOS avrà ovviamente bisogno di un riavvio dei pc e dei laptop. Fra l’altro, oltre al curioso pasticcio del carattere telugu, iOS 11.2.6 risolve anche un problema per cui alcune applicazioni di terze parti non erano in grado di connettersi agli accessori esterni.

comunque per risolvere alla radice il problema , la procedura è semplice: basta entrare nelle impostazioni del telefono e visitare la sezione relativa alle notifiche.

La voce Mostra anteprime offre l’opzione Mai, che va selezionata per impedire che il sistema tenti in automatico di visualizzare il carattere.

 

Assistenza informatica su pc windows , mac e linux

Assistenza informatica su pc windows , mac e linux

Assistenza informatica e riparazione computer con qualsiasi sistema operativo.

Tanti clienti ci chiedono quale sistema operativo scegliere , scopriamo insieme le sostanziali differenze:

Linux

Pregi: Gratuito, libero (nessun problema di licenza), altamente modificabile e quindi personalizzabile, veloce, sicuro.

Difetti: Supporto Hardware non sempre perfetto, impossibilità  di usare programmi diventati oramai lo standard, poca presenza di software gestionali.

Punti di forza/debolezza: Nell’applicazione Server non ha ancora rivali, anche grazie alla sua compatibilità  con client con diversi sistemi operativi (vedi Samba) e al pieno sfruttamento dell’hardware, oltre che alla sicurezza. Inoltre non comporta spesa alcuna per l’azienda. E’ ancora però prematuro utilizzarlo come client.

Possibile utilizzo: Server

Mac

Pregi: Sistema Operativo concepito appositamente per l’hardware, applicativi estremamente professionali (soprattutto nel campo multimediale), molto veloce, sicuro

Difetti: Prezzo, pochi applicativi utili in azienda al di là  del multimedia

Punti di forza/debolezza: Multimedia = Mac, poco da fare. Se bisogna lavorare con filmati o grafica (soprattutto quest’ultima ad oggi è fondamentale anche per dare una buona immagine all’azienda) un Mac fa la differenza. Tuttavia se fossi un impiegato non considererei nemmeno l’utilizzo di un computer Apple, dato che il discorso sui programmi è lo stesso di Linux, forse ancora più estremizzato. Costo dell’hardware estremamente elevato anche si design

Possibile utilizzo: Lavoro Multimediale

Windows

Pregi: Tutti gli applicativi standard girano su Windows, compatibile con quasi tutto l’hardware sul mercato, ad oggi la stragrande maggioranza delle applicazioni è concepita per Windows. Quindi: flessibilità

Difetti: Meno sicuro delle altre due piattaforme, prestazioni lievemente inferiori, necessità  di programmi di protezione quali antivirus e simili

Punti di forza/debolezza: C’è un vantaggio fondamentale nell’utilizzare Windows, poter usare gli applicativi migliori ad oggi disponibili in quasi tutti i campi, soprattutto in quello gestionale. Peccato che questa piattaforma sia ad oggi più insicura delle due precedenti.

Possibile utilizzo:Qualsiasi tipo di utilizzo

Meglio valutare molto bene che cosa ci dovete veramente fare con il vostro nuovo computer.

Comunque , per i possessori di mac , si puo’ anche pensare di avere tutti e tre i sistemi operativi installati contemporaneamente sulla stessa macchina.

Contattateci per fare una scelta appropriatsu

leggi anche questo articolo molto interessante

imei bloccato Verifica pin di rete richiesto dall’operatore

Imei bloccato Come sbloccare un telefono bloccato dall’operatore con IMEI?

"<yoastmark

iniziamo subito a fare le prime verifiche su questo sito

http://www.imeipro.info/.

Imei bloccato?
su questo sito potete verificare se l’imei del vostro telefono e’ bloccato, se vi appare la scritta clean, vuol dire che e’ tutto a posto.

https://www.numberingplans.com.

Chi ha effettuato l’acquisto di uno smartphone da qualcuno che aveva precedentemente effettuato un contratto di abbonamento,
potrebbe essersi ritrovato ad avere a che fare con una situazione tanto spiacevole quanto fastidiosa:
il blocco con IMEI.

L’applicazione del blocco da parte dell’operatore con IMEI avviene, solitamente quando non vengono più pagate le rate dello smartphone.

 

CODICE IMEI: DEFINIZIONE E UTILIZZO

  •  Quando usarlo e dove si trova: per bloccare il telefono in caso di furto o smarrimento.
    Lo trovi nella confezione del telefono e nel terminale stesso.
  •  Cos’è l’IMEI: codice numerico univoco che identifica un terminale mobile.
  •  Confronta le tariffe telefono + SIM e trova la più conveniente per te.

Il codice IMEI è riportato nella confezione del telefono, spesso anche su un adesivo da conservare dopo aver gettato la scatola, e nel terminale stesso.

Il codice di 15 cifre è infatti presente nella scocca del dispositivo,
solitamente posizionato sotto la batteria o nel carrellino della SIM,
soprattutto nei moderni telefoni con batteria non estraibile.

Il Codice IMEI è scritto nel firmware del terminale e non può essere cancellato,
almeno da utenti inesperti e senza violare le norme legali a riguardo, offrendo il modo di reperirlo in qualsiasi momento.

Inoltre consente l’identificazione del dispositivo da parte della rete telefonica,
è associato a un solo dispositivo e non può essere copiato o ereditato da altri terminali, anche se in possesso dello stesso utente.

In alcuni casi, infatti, si tende a confonderlo con il codice IMSI
(sigla che deriva dall’ inglese International Mobile Subscriber Identity Identità internazionale dell’abbonato)
che è invece la carta d’identità della scheda SIM necessaria all’utilizzo della rete con il gestore di riferimento.

Attraverso lo schermo del dispositivo.

Se la scatola e la scocca del terminale non sono di aiuto,
il recupero del Codice IMEI può avvenire
attraverso lo schermo del dispositivo, attraverso il menù delle impostazioni di configurazione o digitando una sequenza di numeri e caratteri speciali sulla tastiera:

  • Tutti i dispositivi con tastiera: digitare *#06#.
  • Dispositivi con sistema operativo Android:
     entrare nel menù delle “Impostazioni”, cercare la voce “Info sul telefono” e quindi a “Stato”, dove tra le altre informazioni viene riportato il Codice IMEI.
  • Dispositivi con sistema operativo iOS di APPLE:
     Entrare nel menù delle “Impostazioni”
    cercare la voce “Generale” e quindi “Info”,
    dove tra le altre informazioni viene riportato il Codice IMEI.

Codice IMEI: quando viene utilizzato

Per l’utente, il codice IMEI non ha riflessi nell’utilizzo quotidiano del terminale mobile,
ma diventa necessario per il compimento di alcune operazioni. Innanzitutto,
al momento dell’acquisto del dispositivo,
il codice IMEI viene associato alla garanzia del telefono e all’ eventuale contratto di telefonia mobile sottoscritto in caso di rateizzazione.

Da notare che, anche in caso di sostituzione in garanzia dell’apparecchio con uno dello stesso modello,
il nuovo dispositivo avrà un Codice IMEI diverso
che andrà a sua volta associato al vecchio contratto d’acquisto.

L’IMEI è necessario anche quando si vuole aggiornare il software o il firmware del dispositivo,
in quanto consente di distinguere senza margini di errore il modello di cui si è in possesso.

Spesso questo riconoscimento viene effettuato automaticamente dalla suite scaricata e installata sul computer.
In altri casi invece è l’utente  a dover cercare il software adatto attraverso il Codice IMEI.

Il Codice IMEI, consente di bloccare il telefono in caso di furto o smarrimento.
I gestori di telefonia mobile possono riconoscere il dispositivo agganciato alla rete ed inviare l’impulso necessario a inibirne l’utilizzo.
Allo stesso modo, se il dispositivo viene recuperato, è possibile sbloccarlo sempre attraverso il gestore di telefonia mobile.

Per queste procedure, la prassi vuole che il proprietario del dispositivo abbia prima provveduto a sporgere regolare denuncia,
e poi comunicato al gestore la propria volontà di procedere al blocco.

In alcuni casi, infine, l’IMEI viene utilizzato dalle autorità per localizzare il terminale rubato.

Potete seguire anche qualche altro nostro articolo sull’argomento.

apn wind Come configurare Internet Wind

apn wind come configurare Internet Wind su Android e dispositivi mobili di ogni tipo

l’apn wind sono le “coordinate” che il dispositivo utilizza per connettersi a Internet tramite 3G/LTE e per gestire gli MMS.

  • APN – internet.wind

se si vogliono inviare mms

  • Nome – MMS WIND
  • APN – mms.wind
  • Proxy –
  • Porta –
  • Nome utente –
  • Password –
  • Server –
  • MMSC – http://mms.wind.it
  • Proxy MMS – 212.245.244.100
  • Porta MMS – 8080
  • MMCC – 222
  • MNC – 88
  • Tipo di autenticazione –
  • Tipo APN – mms
  • Protocollo APN – IPv4
  • Protocollo roaming APN – IPv4
  • Attiva/disattiva APN – APN attivato
  • Connessione –
  • Tipo operatore virtuale di rete mobile –
  • Valore operatore virtuale di rete mobile –

 

Configurazione su iPhone

DATI CELLULARE

  • APN – internet.wind
  • Nome utente –
  • Password –

CONFIGURAZIONE LTE (OPZIONALE)

  • APN –
  • Nome utente –
  • Password –

MMS

  • APN – mms.wind
  • Nome utente –
  • Password –
  • MMSC  – http://mms.wind.it/
  • Proxy MMS – 212.245.244.100:8080
  • Dimensione massima MMS – 307200
  • MMS UA Prof URL –

Se la rete LTE non viene agganciata, recati nel menu Impostazioni > Cellulare > Opzioni dati cellulare di iOS e imposta su 4G l’opzione Voce e dati. Il 4G/LTE è supportato solo da iPhone 5 e successivi.

Come configurare Internet Wind su Windows Phone

APN – internet.wind

Nome utente – I WIND WEB

Password –

Tipo di autenticazione – PAP

Server proxy (URL) –

Porta Proxy –

Tipo di IP – IPv4v6

per gli mms

APN – mms.wind

Nome utente –

Password –

Tipo di autenticazione – PAP

Gateway WAP (URL) – 212.245.244.100

Porta del gateway WAP – 8080

MMSC (URL) – http://mms.wind.it

Dimensione massima dell’MMS –

Tipo di IP – IPv4v6

Ti segnalo che sul sito Internet di Wind è presente una pagina che raccoglie le istruzioni per configurare Internet su tutti i principali modelli di smartphone e tablet.

Nel caso in cui riscontriate delle difficolta’ , potete rivolgervi al nostro laboratorio a Garbagnate Milanese in via principessa mafalda 7

Chiama subito

Chiama subito

Rimaniamo a vostra disposizione

abbiamo parlato del nuovo galaxy s8 nella nostra pagina dedicata alla telefonia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: