Archivio per Categoria aziende

Spiacenti, al momento non possiamo configurare la seguente lingua: Italiano

facebook ci dice Spiacenti, al momento non possiamo configurare la seguente lingua: Italiano.

Purtroppo e’ un errore di facebook che non puo’ essere corretto. Sembra che su molti dispositivi di origine cinese si presenti piu’ spesso il problema mentre su altri no.

Al momento l’unica cosa certa e’ che bisogna aspettare e vedere anziche’ cerca serch e cosi via. Chiaramente i post rimarranno tutti nella lingua in cui sono stati scritti.

a presto

Cartella esecuzione automatica in windows 10

Dove si trova la cartella esecuzione automatia in windows 10 ?

Spesso e’ utile e si guadagna molto tempo all’apertura del sistema operativo far eseguire automaticamente alcuni programmi tipo il browser preferito, il client di posta elettronica e qualche programma utilizzato di frequente.

la cartella esecuzione automatica si trova in questo percorso:

C:\utenti\Nome Utente\AppData\Roaming\Microsoft\Windows\Menu Start\Programmi\Esecuzione automatica

1. ricorda solo che nome utente sta al nome dell’utenza che usi per entrare nel sistema operativo.

labtech franchising
labtech franchising

2. che la cartella AppData è una cartella nascosta, quindi, dovrai andare su visualizza in alto sulla scheda visualizza e fleggare mostra file nascosti e di sistema, immediatamente vedrai la cartella e potrai scorrere l’albero fino ad esecuzione automatica.

3. trascina i collegamenti ai programmi che vuoi far partire insieme al sistema operativo.

Se poi vuoi migliorare ancora le cose , imposta nel tuo browser preferito all’apertura, nella sezione delle impostazioni , le pagine che abitualmente apri.

In questo modo quando partira’ il tuo sistema operativo , ti troverai gia’ con tutto aperto senza dover andare a cercare le varie applicazioni o i vari siti che abitualmente usi.

Spero di essere stato utile ma se vuoi avere un consulente informatico che ti aiuta in queste impostazioni , non esitare a contattarci. Il costo di una nostra tele assistenza diventa un investimento per risparmiare tantissomo tempo che vale molto .

Trovare le vecchie versioni dei siti

Come trovare le vecchie versioni dei siti:

La necessità di vedere la vecchia versione di un sito può nascere dalla semplice curiosità;

oppure dal tentativo di recuperare contenuti che sono andati persi,

per esempio a causa di un rinnovamento del sito o della scadenza di un nome di dominio il cui sito non aveva dei backup.

In questi casi è possibile ricorrere alla famosa Wayback Machine,

una vera e propria ‘macchina del tempo’ sviluppata per archiviare le versioni cronologiche dei siti web.

Fatturazione elettronica

fatturazione elettronica

fatturazione elettronica: agenzia delle entrate risponde alle domande dei commercialisti.
Martedì 15 gennaio il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha organizzato un evento presso la sua sede romana per fare un primo bilancio sulla fattura elettronica a due settimane dal debutto, un botta e risposta tra i consiglieri del CNDCEC e i rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate ha anticipato i chiarimenti che il documento riporta in maniera puntuale.

Il documento La fatturazione elettronica tra privati – Le risposte dell’Agenzia delle Entrate ai quesiti posti dal Consiglio Nazionale dei Commercialisti,

elaborato dal CNDCEC sulla base delle risposte ricevute dall’Agenzia delle Entrate e pubblicato il 17 gennaio,

può fungere da bussola per orientarsi in questo periodo di transizione ma anche per approfondire alcuni casi particolari che prende in esame.

Le informazioni sono organizzate per macroaree: per ognuno si approfondiscono diversi aspetti specifici e si chiariscono i dubbi sollevati dai commercialisti.

Nelle 20 pagine i contenuti sono organizzati in nove punti:

  • contenuto;
  • emissione e ricezione;
  • conservazione;
  • QR code;
  • obblighi invio dati per dichiarazione precompilata;
  • spese per carburanti;
  • rapporti con l’estero;
  • portale Fatture e corrispettivi;
  • deleghe.

Fattura elettronica: i dubbi e le risposte a 15 giorni dal debutto

Nel vademecum per la fattura elettronica tra privati trovano risposta una serie di quesiti,

 su cui ci si è interrogati anche nel periodo che ha preceduto l’introduzione delle obbligo.

Il primo dubbio in termini cronologici, ad esempio, riguarda le fatture attive datate dicembre 2018, ma inviate al cliente tramite posta ordinaria o pec nei primi giorni del 2019.

L’Agenzia chiarisce che in questi casi possono essere analogiche. Se il cessionario/committente riceve la fattura nel gennaio 2019

potrà esercitare la detrazione nella liquidazione di gennaio 2019.

Altri quesiti, invece, guardano lontano: all’Agenzia dell’Entrate infatti viene data l’occasione per chiarire che, 

per un soggetto che chiude la partita IVA, la conservazione elettronica è assicurata per 15 anni.

Altre domande ancora riguardano la natura degli attori coinvolti nel ciclo attivo e passivo della fatturazione elettronica.

Si chiarisce ad esempio che le ONLUS, che hanno solo il codice fiscale per poter ricevere le fatture passive dai fornitori e non hanno Partita IVA,

non possono registrare il loro indirizzo telematico sul portale Fatture e Corrispettivi 

ma potranno ricevere le fatture elettroniche comunicando una pec o un codice destinatario.

se ti e’ piaciuto questo articolo, ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro blog per scoprirne molti altri.

Vertiv Liebert 1500

In test nel nostro laboratorio.

vertive

Vertiv , nota azienda produttrice di UPS, ci ha inviato in prova uno dei loro prodotti, il Liebert 1500 .

vertive libierte
Vertiv Liebert

Inizio a spiegare di cosa si tratta.
Un gruppo statico di continuità (detto anche UPS, dall’Inglese Uninterruptible Power Supply)

è un’apparecchiatura utilizzata per mantenere costantemente alimentati elettricamente, in corrente alternata, apparecchi elettrici.

Si rivela necessario ovunque ci siano apparecchiature elettriche che non possono in nessun caso rimanere senza corrente (ad esempio in luoghi pubblici, come ospedali, centrali ecc..) in quanto, se ciò avvenisse, potrebbe crearsi un disservizio più o meno grave.

Fondamentalmente è un apparecchio costituito da almeno tre parti principali:

un primo convertitore alternata/continua (convertitore AC) che, grazie a un raddrizzatore e ad un filtro, converte la tensione alternata della rete elettrica in tensione continua.

Una o più batterie, in cui viene immagazzinata l’energia fornita dal primo convertitore, mentre un secondo convertitore preleva energia dal raddrizzatore, o dalle batterie in caso di mancanza di rete elettrica e fornisce corrente al carico collegato.

Quindi, semplificando il concetto, arriva la corrente e vengono caricate delle batterie che la rilasciano per un certo tempo dettato dalla loro capacita’ !

vertive Liebert

Quando apriamo la scatola, abbiamo una piacevole sensazione di completezza.
Possiamo trovare in dotazione sia il cavo di alimentazione dalla rete elettrica, sia un cavo di alimentazione per un apparato elettronico;
Infatti i gruppi di continuità hanno bisogno di cavi un po’ particolari come possiamo intuire dalla foto qui sotto .

vertive Liebert

In pratica si hanno tutte prese femmine. Per chi vuole, in commercio si trovano delle ciabatte elettriche multi presa che al posto di avere la spina classica, hanno un innesto maschio da poter collegare agli UPS.

Nella scatola abbiamo trovato inoltre le staffe per montare l’ups in un armadio rack, per intenderci, quelli usati per i server nelle sale dedicate, e due sostegni per poterlo collocare a terra tipo torretta dei computer classici.

vertiv rack

All’interno troviamo anche:

  • un libretto di prima installazione,
  • un cavo seriale,
  • un cavo usb per il collegamento ad un PC,
  • un simpaticissimo cd,
  • imballi prodigiosi visto il peso non indifferente.

Partiamo dal CD.

Ho provato come prima cosa ad inserirlo nel PC per sbirciarne il contenuto.
La prima delusione è vedere l’installazione di Acrobat 8 !!
ma non siamo alla DC ( forse la 12 ) una moltitudine di file bat per aprire i pdf , un software detto ML (Multi Link) che non ho capito con che versione di java funziona .

Comunque è solo un demone che rimane in attesa di comunicazioni dal software master.


La sensazione che il cd sia stato creato parecchio tempo fa devo dire che non manca .

Sarebbe stato ideale avere un qrcode per il link al sito internet da cui poter scaricare sia i manuali nella lingua appropriata alle esigenze, sia i vari software relativi esattamente al modello acquistato.

Allora mi sono detto , cerchiamo il software sul sito di Vertiv, così ho contattato l’assistenza vertiv, successivamente mi ha ricontattato un tecnico estremamente cortese che mi ha fornito questi link:

Riguardo al manuale la mia prima domanda e’ stata:

” come mai il manuale è Emerson?”
Ecco il comunicato stampa dell’acquisizione di Emerson Network Power (parte del più ampio gruppo Emerson) da parte di Platinum Equity che l’ha nominata Vertiv.

Mentre la seconda domanda e’ stata:

“Come faccio ad accedere con la porta usb all’interfaccia web?”
“la scheda di rete e’ un optional acquistabile a parte e si inserisce nell’apposito alloggiamento “

vertive Liebert

optional disponibili:

Detto tra di noi, se devo provare un prodotto, l’ideale sarebbe stato avere anche l’unico optional disponibile giusto per capirne le potenzialità, dato che, oltre ad essere l’unico optional, è fondamentale per verificare e gestire l’UPS.

Il software sul mio windows 10 non viene installato.  E’ necessario avere un windows in qualsiasi versione, ma non 10.
Posso capirlo! infatti oggi fornire un cd non e’ molto pratico.

Anche la maggior parte delle aziende che producono apparecchi elettronici rimandano ad un sito internet piuttosto che fornire supporti ottici.

Il frontalino che si può orientare a seconda del tipo di installazione mi piace molto e sembra una soluzione utile per i due tipi di collocazione possibili, orizzontale o verticale.

vertive liebert

Design e prezzo:

Il design, anche per il piccolo ufficio o la micro impresa e’ molto accattivante e occupa davvero poco spazio.

Visto così non trovo molte differenze tra questo UPS e gli altri di altre marche, se non per la struttura estremamente robusta.

Il prezzo a cui viene commercializzato è di circa 700/800 Euro. Facendo una ricerca online si trovano diverse foto e diversi prezzi.

Noi stiamo sempre attenti alle promozioni che ci vengono proposte dai distributori e dai produttori come Vertiv e possiamo fornire questo e gli altri UPS Vertiv di qualità a prezzi davvero vantaggiosi grazie alle periodiche promozioni.

Caratteristiche e installazione:

Per acquistare questo tipo di apparecchiature e’ sempre meglio non addentrarsi nel mercato on Line ma rivolgersi a tecnici specializzati o al proprio Manager IT per scegliere con accuratezza quello di cui si ha realmente bisogno ,

anche per evitare spiacevoli costi occulti sia di gestione che di installazione.

Come ultima considerazione 

Vertiv offre prodotti di fascia alta per clienti con esigenze molto importanti e per progetti strutturati.

Per i clienti di fascia bassa

probabilmente si pensa che un UPS sia importante solo dal punto di vista della continuità di alimentazione .

Sono sicuro che questo Brand riservera’ nei prossimi mesi interessanti novita’ anche per il mercato della PMI, quindi ne vale la pena di continuare a seguire le evoluzioni.

Teniamo presente che parte dei loro apparati sono realizzati nella nostra nazione.

Pensate che hanno:

  • headquarter dell’Academy, che costantemente forma i tecnici e il personale Vertiv per fornire ai clienti interlocutori esperti nelle loro applicazioni e sistemi, nonché aggiornati sull’evoluzione delle loro tecnologie;

Sicuramente strategia da premiare.

Tutte le informazioni potete trovarle anche presso Giotech S.r.l. in via Principessa Mafalda 7 a Garbagnate Milanese.

lab-tech assistenza informatica a Garbagnate Milanese

Potete leggere anche questo nostro simpatico articolo.

Buon Natale e felice Anno nuovo

Buon Natale e felice Anno nuovo

Auguriamo a tutti i nostri fans un sereno e felice Natale

Vi ricordiamo che il nostro Lab tech di via Principessa Mafalda 7 a Garbagnate Milanese durante le festività rimarrà aperto ad esclusione del giorno di natale e Santo Stefano , Capodanno e l’Epifania.

per qualsiasi problema tecnologico potrete contattarci sul nostro blog o direttamente al nostro numero di telefono.

Chiama subito

Chiama subito

leggete anche quest’articolo molto interessante

Processori Intel di ottava Generazione

,Processori Intel di ottava Generazione e nuove schede madri con cipset 320.

Passiamo dalla tecnologia a 22 nanometri a quella a 14 nanometri.

Intel unveils the 8th Gen

Intel unveils the 8th Gen

Facendo una rapida carrellata sulle tecnologie presenti all’interno della nuova generazione, troviamo Intel Turbo Boost 2.0 che controlla dinamicamente consumi e velocità. Ma c’è anche il supporto al Modern Standby di Windows, per riattivare istantaneamente il PC premendo un pulsante.

Intel Rapid Storage aggiunge il supporto alle unità a stato solido NVMe con connettore PCIe x4 ed è in grado di sfruttare la velocità garantita dal protocollo PCIe 3.0.

La sicurezza sarà affidata a Online Connect, che fornirà il supporto hardware ai sistemi di gestione delle password e autenticazione a 2 fattori integrata.

La grafica integrata, infine, è dotata di accelerazione hardware VP9 e HEVC a 10 bit, diminuendo lo sforzo con la riproduzione di contenuti in 4K, codificati con queste tecnologie.

I primi processori di ottava generazione sono basati su diversi processi costruttivi. Si parte con i Kaby Lake R 14nm+ destinati ai notebook per arrivare alle CPU per sistemi desktop Coffee Lake 14nm++ con alcune differenze in termini produttivi e di performance. La novità più importante è che esse usano due core fisici in più rispetto ai corrispettivi Kaby Lake

Specifiche e prestazioni:

Le CPU di nuova generazione occupano una superficie di 151 mm2 mentre nel caso dei Kaby Lake ci si fermava a 125 mm2.
Dal momento, infatti, che Intel non è ancora passata a un processo costruttivo a 10 nm, questa volta si è preferito aumentare leggermente le dimensioni per guadagnarne in termini di performance.
La distanza tra collettore ed emettitore dei transistor è stata portata da 70 a 84 nm così da permettere frequenze di clock più elevate.
Secondo i calcoli di Intel, il 91,5% dello spazio in più che viene adesso occupato dal processore è da ricondursi all’aggiunta dei due core addizionali, mentre il resto alle modifiche applicate alla struttura dei transistor.

Il consumo energetico del processore i7-8700K è al massimo di 86 W a pieno carico mentre per l’i5-8400 si scende a 49 W.

In termini di performance, grazie all’aggiunta di  due core fisici, gli i7 top di gamma con la sigla K si pongono nell’orbita dei Ryzen 7 1700X e Ryzen 7 1800X. Essendo quest’ultimo al momento commercializzato a un prezzo compreso tra 400 e 480 euro, i processori Intel si mettono in grande evidenza.
Anche il Core i5-8400 si configura come un acerrimo rivale dei Ryzen 5.
Persino il più economico Core i3-8100 può farsi vedere sui sistemi destinati ai videogiocatori se abbinato con una scheda grafica adeguata.

Per quanto concerne l’overclockingè stato possibile tenere stabilmente il Core i7-8700K sui 5,2 GHz.

Una roadmap delle piattaforme Intel, pubblicata dal sito GamersNexus, conferma infatti per il Q1 2018 il lancio di nuove proposte chipset Intel della famiglia 300 che estenderanno la compatibilità con i processori della famiglia Coffee Lake offrendo ai produttori di schede madri la possibilità di sviluppare sistemi meno costosi nel complesso. Troveremo modelli H370, H310 e B360 oltre a quelli Q370 e Q360 per piattaforme vPro, seguendo in questo la tradizionale sequenza di rilascio di nuove piattaforme chipset sviluppata da Intel.

Ecco una tabella che riepiloga i nuovi processori disponibili

processori ottava generazione

processori ottava generazione

Con i processori desktop Core di ottava generazione (Coffee Lake), Intel ha presentato anche le nuove schede madre con chipset Z370

La principale pecca della nuova offerta è l’assenza di compatibilità con le schede madre precedenti , malgrado il socket rimanga il noto LGA 1151.

Intel ha “venduto” il tutto come una scelta obbligata e malgrado sia emersa anche una (apparentemente) verosimile motivazione tecnica, diversi appassionati hanno conservato dei dubbi circa la mancata compatibilità, ritenendola una manovra di Intel per vendere nuovi chipset insieme ai processori. La schiera degli scettici ha ora nuova “carne al fuoco” su cui dibattere.

Parto con le mie considerazioni personali:

Siamo passati velocemente dai processori di sesta generazione a quelli di ottava cambiando chipset in modo repentino. Abbiamo bisogno davvero di questa evoluzione ?

La maggior parte dei nostri clienti possiede ancora processori di 3 e 4 generazione che funzionano benissimo senza problemi.

Queste nuove piattaforme permettono di fare qualsiasi cosa ma la maggior parte degli utenti classici nono apprezza tutta questa tecnologia in pieno.

da qui a 10 anni avremo bisogno non di velocità ma di educazione informatica per utilizzare in maniera cosciente questa tecnologia che in 5 anni, ha visto raddoppiare la velocità di esecuzione dei calcoli.

Sta’ cambiando il mondo ma la maggior parte degli utenti si sta’ accontentando di utilizzare smartphone potentissimi che fanno la maggior parte delle cose di cui abbiamo bisogno nel quotidiano. lasciando da parte il mondo desktop un po’ racchiuso nell’ambito lavorativo e non più domestico.

Investire in educazione informatica potrebbe aiutare gli utenti ad utilizzare la tecnologia in modo coscienzioso e davvero utile. Oggi c’e’ una vaga idea di cosa possono fare i nostri strumenti elettronici.

Ricordiamoci che queste cose siamo i primi a vederle questo pianeta e nel giro di pochi anni ci hanno cambiato la vita . Se passare dalle grotte alle case moderne e’ stato un percorso evolutivo di migliaia di anni .

In pochi mesi non si puo’ stravolgere la vita delle persone senza avere conseguenze inaspettate e penso a volte drammatiche come la cronaca ci racconta.

Vi aspettiamo nei nostri laboratori per provare questi nuovi processori e per parlare di educazione informatica.

leggi anche questo articolo.

visita anche il sito di intel per le specifiche tecniche complete.

Nuovi motori di ricerca, anche migliori dei mostri sacri

Nuovi motori di ricerca si stanno evolvendo e sembrano anche meglio di Google

nuovi motori di ricerca, tanti nostri clienti pensano che google sia il varco per fare qualsiasi consa on-line ma …

Che cosa è un motore di ricerca ? la definizione esatta è : Un software automatico che analizza un insieme di dati e , su richiesta , restituisce un indice di contenuti disponibili.

Iniziamo a chiederci se ci sia un alternativa a Google, il piu famoso motore di ricerca. La risposa è di certo si!

Q-Want ad esempio è un motore di ricerca finanziato dalla comunità europea che ha l’ambizione di contrastare il colosso google. Sembra che abbia anche una buona qualità e i risultati di ricerca sono immediati e molto accattivanti.

motori di ricerca

nuovi motori di ricerca.

Bing , il motore di ricerca di casa microsoft integrato perfettamente con il sistema operativo windows , ogni giorno propone una bellissima fotografia che allieta la giornata degli utenti e ha tutte le funzionalità di ricerca degli altri motori come la ricerca di video e fotografie , le news e altre chicche che gli esperti del web e della ricerca di informazioni adorano.

Virgilio , se vogliamo usare qualche cosa di italiano è sicuramente un buon motore di ricerca che negli anni d’oro dell’informatica italiana, investi parecchie lire in propaganda e oggi comunque rimane uno dei motori più utilizzati nel nostro paese subito dopo i due colossi.

wolframalpha , motore con una base di intelligenza artificiale che non fa un archivio di quello che è nel web e lo rende disponibile ma mette a disposizione le informazioni provenienti dal web su un dato argomento. se vogliamo informazioni su uno stato , aggiornate al secondo , fa proprio al caso nostro.

motori di ricerca.

Lygo , il motore di ricerca secondo Lycos , ben fatto sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista deri risultati di ricerca .

IceRoket , cerca continuamente sui social network informazioni e dati su tutto quello che viene pubblicato. Oggi in particolar modo anche un buono strumento per cercare informazioni su qualcuno. Interessante la caratteristica di limitare il campo ai social in quanto non si verifica piu il web nei siti internet ma nei social in continua evoluzione in modo gratuito. Ricordiamoci sempre che la maggior parte dei siti internet hanno un costo di aggiornamento in quanto di solito privati e gestiti in modo autonomo. I social vengono farciti di informazioni fresche dagli utenti e senza costi da parte dei gestori.

tinooo , un nuovissimo motore di ricerca che vi consiglio di provare come alternativa a tutti gli altri . Promette bene ed è strutturato in modo leggermente diverso.

duckduckgo , se non volete essere tracciati a fini commerciali , un alternativa validissima che inizia ad essere molto utilizzata da tutti i surfer web

Tor , entriamo nel deep web con questo motore di ricerca che ci fa entrare in tutti quei risultati che i motori tradizionali non offrono. Nessun tracciamento e uno dei più consigliati in ambito di sicurezza informatica.

leggi anche un altro articolo interessante qui

riparazione computer garbagnate milanese

riparazione computer garbagnate milanese

 

Sostieni il nostro blog

Sostieni il nostro blog contribuendo ad inserire articoli e recensioni:

 

Il nostro blog è gestito e curato in proprio. Contattaci se vuoi contribuire ad inserire articoli e recensioni .

Se vuoi aiutarci a tenerlo vivo e a farlo crescere , clicca sui nostri banner pubblicitari.

Ogni tanto , regaleremo un power bank targato blog lab-tech tra tutti gli utenti registrati che contribuiranno attivamente al nostro blog lasciando commenti , impressioni o perle di saggezza utili a far diventare grande il nostro blog.

Contattateci per ulteriori informazioni al numero 02 99027866.

Chiama subito

Chiama subito

lab-tech assistenza informatica a Garbagnate Milanese

lab-tech assistenza informatica a Garbagnate Milanese

se ti è piaciuto questo articolo, ti consigliamo di visitare il nostro blog per scoprirne molti altri.

Riparazione Computer Garbagnate

Riparazione computer Garbagnate Milanese

Riparazione computer Garbagnate, Se vuoi il servizio di riparazione computer a garbagnate Milanese o nelle vicinanze , ti puoi rivolgere al nostro centro di assistenza in via Principessa Mafalda al numero 7 , proprio davanti alla stazione di garbagnate e a fianco del supermerkato carrefour express.

assistenza computer garbagnate

assistenza computer garbagnate

Nel nostro punto vendita eseguiamo riparazioni di qualsiasi tipo sia su computer che su dispositivi mobili quali tablet, smartphone , notebook e macchine fotografiche. Inoltre eseguiamo il servizio di saldatura di componentistica.

Stampiamo in 3d i vostri file .

megatron

megatron

Realizziamo pc su misura a seconda delle specifiche esigenze del cliente.

il nostro laboratorio offre anche assistenza :

  • riparazione ed assistenza Computer In Store
  • Assistenza Computer On Line
  • Assistenza Computer a Domicilio
  • Servizi di riparazione ed assistenza sia su PC che Mac
  • Interventi in negozio su Smartphone e tablet
  • Offriamo contratti di assistenza ad Aziende medio piccole
Chiama subito

Chiama subito

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: