Non dimentichiamo l’INPS

Non dimentichiamo l’INPS

Giusto per rimanere in tema di protezione dei dati e violazioni al GDPR ho trovato un’altra bella chicca per voi , clienti per il GDPR e non.

Quando vi siete collegati o si sono collegati al sito dell’inps , oltre ai problemi di collegamento e’ saltato fuori un altro problema direi enorme. non solo l’INPS non ha recepito il nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati (GDPR) ma tra l’altro , nella schermata dell’informativa sul trattamento dei dati personali si leggega :

“informativa sul trattamento dei dati personali
art 13 del d. lgs 30 giugno 2003, n 196, recante codice in materia di protezione dei dati personali

MA DI COSA STIAMO PARLANDO ???

Il D.Lgs. 101/2018 (cosiddetto “decreto privacy”) che recepisce formalmente il GDPR nella normativa italiana, in vigore dal 19 settembre 2018 rende formalmente non corretta la citazione del codice 196/2003 nelle informative privacy dato che gli articoli applicabili (in particolare l’art. 13) sono stati ABOLITI.

Il concetto, di cui stiamo discutendo da tempo, è che fino a quando un Amministratore di rete, un esperto IT che presidia portali con dati sensibili, uno sviluppatore che crea applicativi importanti e un DPO che tutela e vigila sui dati di importanti aziende non saranno messi nelle condizioni di avere autonomia decisionale, non verranno retribuiti con compensi di fascia alta e sopratutto non avranno sufficienti budget annuali da investire in miglioramento di tecnologie e aggiornamenti professionali, faremo sempre i conti con portali lacunosi che non sanno erogare un servizio semplicissimo, con applicativi pubblici con database pieni di dati sensibili oggetto di manomissioni o furti.

Quindi , passi il sito dell’inps che non funziona ma che un ente non ha recepito il GDPR e lo stato che punisce chi non e’ conforme non fa nulla mi sembra veramente terribile – TERRIBILE . Lo stato che ci fa’ leggere un informativa sulla privacy che e’ stata abolita da una sua legge …. Ma non e’ che questa vignetta qui sotto e’ molto piu’ realistica del dovuto ??

siamo rimasti al 2003 …

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: